INSIEME POSSIAMO cambiare MEDA
stai leggendo...

Primo Piano

Consiglio comunale 15 aprile

Cari iscritti/e

Innanzi tutto un saluto e un augurio che stiate tutti bene, in questo momento di separazione e di distanziamento sociale, dovuto alla pandemia da coronavirus convid-19, oltre a speravi tutti in buona salute approfitto dell’occasione per informarvi che il Consiglio Comunale della nostra città si è riunito in video conferenza il 15/04/2020 per deliberare sull’accordo di Partnership tra la partecipata AEB e la società A2A azienda partecipata dal comune di Milano e Brescia.

Questa operazione vede come teatro di interesse l’unione di aziende che gestiscono la fornitura dei servizi di  vendita e distribuzione del gas metano, energia elettrica e illuminazione pubblica, gestione dell’igiene ambientale e altri asset legati sempre ai servizi alla cittadinanza (es: farmacie).

Oggi per rimanere un soggetto capace, per dimensioni industriali e finanziarie, di mantenere un ruolo attivo su questi mercati è vitale avere dimensioni perlomeno Regionali e questa operazione va inserita in questa ottica.

Abbiamo votato a favore, ma abbiamo anche sollevato alcune questioni, la prima riguardava la permanenza di Gelsia Ambiente all’interno della nuova società e della sua eventuale scorporazione verso una aggregazione sul modello Brianzacque con altre realtà che operano sul territorio della Brianza (BEA, CEM) alfine di avere un ATO che gestisca questo servizio con l’ottica del  ciclo integrato dell’Igiene Ambientale. L’altro punto è stato quello che riguarda lo scorporo del ramo delle farmacie comunali al fine di creare un soggetto che riunisca le farmacie di AEB e ASSP. Su questi punti si era già mosso il sindaco che nella mattinata aveva ricevuto una lettera di consenso dalla Presidente di AEB sulla fattibilità di queste richieste, portando quindi alla votazione in consiglio di un emendamento, poi inserito nella delibera.

Voglio qui evidenziare che durante la discussione è stato  chiesto, ancora una volta da noi, uno sforzo da parte della maggioranza sulla possibilità di prendere in considerazione l’uscita da questa società dove sia nella fase attuale ma poi ancor di più nella futura come socio con il 2.28% non abbiamo nessun potere decisionale, con la cessione della nostra quota societaria si concretizzerebbe un bonus che potrebbe arrivare ai 5 milioni, risorse che con una visione strategica di investimento darebbe un impulso notevole alla nostra cittadina, per esempio Palazzo Mascheroni. Ex scuola professionale meda sud, acquisto oratorio femminile, sistemazione del centro storico, cimitero comunale  e viabilità, sono solo alcuni esempi che mi vengono in mente.

Durante il dibattito, dai banchi della maggioranza, è stata riconosciuta l’azione propositiva del gruppo consiliare del PD rispetto all’argomento.

Un saluto a tutti

Massimo Nava, segretario circolo PD Meda

#stateacasa  un abbraccio e speriamo di rivederci presto

Condividi questo contenuto!
Partito Democratico - Circolo di Meda Via Roma, 4 20821 Meda (MB) - www.pdmeda.it